top of page

Il controtenore israeliano David Feldman si diploma nel dipartimento vocale della Jerusalem Academy of Music and Dance, conseguendo i titoli di Bachelor e Master nelle classi di Bibiana Goldenthal e Zvi Semel. Prosegue poi i suoi studi alla Schola Cantorum Basiliensis in Svizzera, dove si specializza in musica vocale per ensemble del XVI e XVII secolo, ottenendo il titolo di Advanced Master sotto la guida di Evelyn Tubb e Anthony Rooley.

 

David vanta una carriera di eccellenza in diversi ambiti, tanto come solista e quanto all’interno di numerosi ensemble internazionali. In qualità di solista, si è esibito con La Cetra Barockorchester Basel, Ensemble Correspondances, WDR Rundfunkchor, Luthers Bach Ensemble, Ludovice Ensemble, Israel Camerata Jerusalem, Israel Sinfonietta Beer-Sheva, Jerusalem Baroque Orchestra, Phoenix Early Music Ensemble, Israel Chamber Orchestra, Barrocade Baroque Collective e Haifa Symphony Orchestra. È inoltre presente come solista nel CD della Deutsche Grammophon, nominato per il GRAMMY Award nel 2017, de La Cetra Barockorchester Basel, cantando al fianco del soprano Magdalena Kožená e sotto la direzione di Andrea Marcon.

David Feldman ha fondato l'ensemble Cordis in custodia insieme a Doron Schleifer, spinto dalla comune passione per il repertorio dei castrati dell'epoca barocca. La loro visione artistica punta a conciliare la versailità musicale a progetti crossover alla ricerca di sonorità nuove e timbri intriganti.

Inoltre collabora con diversi ensemble musicali, tra cui Vox Luminis, La Grande Chappelle, Ordo Virtutum, Musica Temprana, Bernvocal, Weser Renaissance e Accademia d’Arcadia. 
Per numerosi anni, è stato un membro fisso dei Profeti della Quinta, con i quali si è esibito in quasi tutta Europa, Nord America e Asia, nonché in prestigiosi festival di musica antica in York, Utrecht e Ambronay. L'ensemble vince nel 2011 il primo premio alla York Young Artists Early Music Competition, e registra in totale sei CD premiati ed apprezzati dalla critica.

David Feldman Countertenor

David si dedica anche all'opera, interpretando il ruolo di Ruggiero nell’ Alcina di Handel presso il Theatro São Pedro, quello del Refugee nel Flight di Dove presso lo Stadttheater Sursee, e cantando nelle produzioni di King Arthur di Purcell con l’ensemble Vox Luminis e di The Fairy Queen, sempre di Purcell, presso il Theater Basel e Teatro Real.

Nel corso della sua carriera, David ha lavorato in alcune delle sedi più prestigiose di tutto il mondo, quali il Concertgebouw Amsterdam, la Filarmonica di Varsavia, la Konzerthaus di Berlino, il Palau de la Música Catalana, il Metropolitan Museum of Art di New York, Händel Festspiele Göttingen e l'Israel Festival di Gerusalemme. Frequenti i suoi interventi in trasmissioni radiofoniche e televisive, in emittenti quali BBC Radio 3, NPO4 e France Musique.

Ha ricevuto riconoscimenti in numerose ed importanti competizioni vocali: premio "Highly Commended" al concorso Paul Ben-Haim di Tel Aviv, premio per "Most Promising Young Artist" al concorso Musica Sacra di Roma.

Il suo impegno e la sua competenza non si limitano alle esecuzioni musicali storicamente informate, ma spaziano anche nel repertorio contemporaneo. Ha eseguito in prima assoluta una serie di opere, tra cui Beat Furrer, “mirando”, Oded Zehavi, “Old Poet’s Songs”, e “Dark am I” di Ella Milch-Sheriff. 

Data la sua vatsa esperienza, David vanta al suo attivo moltissime lezioni e masterclass in Italia, Svizzera, Germania e Israele. Nel 2023 è stato inoltre il capo del dipartimento vocale e il principale insegnante di canto della Vanke Meisha Arts Academy a Shenzhen in Cina.

Febbraio 2024

bottom of page